Riportiamo le più comuni condizioni per cui il donatore può essere riammesso a donare purchè siano soddisfatti i criteri di sospensione definiti dalla norma vigente.

 

Toxoplasmosi, Mononucleosi infettiva 6 mesi dalla completa guarigione
Febbre > 38° C 2 settimane dopo la cessazione dei sintomi
Affezioni di tipo influenzale 2 settimane dopo la cessazione dei sintomi
Malattie tropicali

6 mesi dal rientro da viaggio in aree tropicali;

valutare lo stato di salute con particolare attenzione a episodi febbrili

Esame endoscopico con strumenti flessibili 4 mesi
Agopuntura 4 mesi
Tatuaggi, body piercing e foratura orecchie

4 mesi

Comportamenti sessuali a rischio

4 mesi

Intervento chirurgico maggiore 4 mesi
Intervento chirurgico minore 1 settimana dalla completa guarigione clinica
cure odontoiatriche

48 ore per cure di minore entità da parte di odontoiatra o odontoigenista

1 settimana dalla completa guarigione per estrazione dentaria non complicata , la devitalizzazione ed altri interventi (es. implantologia ) assimilabii a interventi minori

4 mesi nel caso di innesto di tessuto osseo autologo o omologo

 

Per recuperare la chiusura di martedì 1 novembre e

per venire incontro ai donatori che hanno problemi a recarsi a donare durante i giorni lavorativi

abbiamo organizzato una donazione straordinaria per sabato 29 ottobre .

Le prenotazioni sono aperte e accessibili nella solita sezione del sito .

Durante questa giornata non verranno effettuati esami ,  solo donazioni

Se avete soggiornato in una delle zone sotto indicate anche per una sola notte negli ultimi 28 giorni per favore avvisate il medico durante il colloquio: potete donare, ma dovrà essere aggiunto un test di laboratorio specifico per il West Nile Virus.

 

Province interessate:

Alessandria,Bologna,Brescia,Cagliari,Carbonia-Iglesias,Cremona,Ferrara,Forlì-Cesena,Grosseto,Lodi,Mantova,Milano,

Modena,Monza e Brianza,Novara,Ogliastra,Padova,Parma,Pavia,Piacenza,Ravenna,Reggio Emilia,Roma,Rovigo,Torino,Trapani,Venezia,Verona,Vercelli,Vicenza

 

Paesi EU ed Etra EU:

 Israele

 Lipetskaya Oblast, Volgogradskaya Oblast, Voronezhskaya Oblast, Rostovskaya Oblast,Samarskaya Oblast, Saratovskaya Oblast, Astrakhanskaya Oblast, Krasnodarskiy Kray
(Federazione Russa)
 Distretti di Iasi, Giurgiu, Mures, Doli, Braila, Ialomita, Olt, Ilfov, Bucarest, Galati,Prahova , Bacau, Teleorman, Valcea , Tulcea , Constanta (Romania)
 Podunavski, Juzno-Banatski, Macvanski, Grad Beograd, Juzno-Backi, Sremski (Serbia)
 Ungheria
 Provincia di Siviglia (Spagna)
 Vienna e distretto di Wiener Umland/Nordteil (Austria)
 Cipro
 Governatorato di Quneitra (Repubblica Araba di Siria)
 Governatorato di Jendouba (Tunisia)

 

Stati Uniti e Canada.

 

La lista dei paesi è soggetta a continue variazioni, vi consigliamo di consultare il sito prima di recarsi a donare.

 

Buone notizie sul fronte donazioni e problemi estivi. Se, puntuale come tutti gli anni, il West Nile Virus ha fatto la sua comparsa portato dalle zanzare che proliferano d’estate, puntuale è arrivata la risposta del sistema-sangue per superare il problema: il NAT test.

Il sangue donato in questo periodo dai donatori brianzoli sarà a prova di virus, perché tutti gli ospedali della zona a cui esso viene distribuito si sono dotati del NAT test, un esame in grado di verificare la presenza del virus nella sacca di sangue. Ciò significa la cancellazione dei 28 giorni di sospensione per i donatori che avessero trascorso anche una sola notte nelle province dove è stata verificata la presenza del virus. Tutti gli avisini possono quindi prenotare e donare regolarmente: sarà sufficiente segnalare in fase di visita se si è soggiornato in una delle province a rischio, così su quella sacca verrà effettuato il test post donazione.

 

 

 

 

Per venire incontro alle esigenze dei donatori abbiamo apportato due importanti modifiche al sistema di prenotazione per la donazione:

1) E' possibile inserire e cancellare la propria prenotazione fino alla domenica che precede la donazione ( prima era permesso fino al venerdì ).

     In caso di indisposizione o impegni improvvisi , è possibile liberare il proprio posto così che possa essere utilizzato da altri donatori. 

 

2) E' stata aggiunta la possibilità di prenotarsi con due settimane di anticipo ( prima era permesso solo per la settimana successiva ) .

     Si ha più tempo per organizzarsi o per comunicare l'assenza al proprio datore di lavoro.

     Il sistema impedisce di inserire la prenotazione per entrambe le date, quindi in caso si voglia anticipare o posticipare la prenotazione ,

     occorre cancellare quella già inserita per poi  inserire quella nuova.